Deutsch English Italienisch

Valute

Categorie

acquisti veloci

Inserisca il numero articolo dal nostro catalogo.

Su di noi

Informazioni

Ultimo visto

Bagno Ioni-Vitali - rosmarino

Bagno Ioni-Vitali - rosmarino
28,50 EUR
escl. 20 % IVA escl.

Nuovo articolo

Karten - Selbstwertgefühl

Karten - Selbstwertgefühl
6,80 EUR
escl. 20 % IVA escl.

Condizioni d'uso generali

1. Condizioni generali nelle offerte, nella distribuzione dei compiti e nell’accettazione della merce
Queste condizioni sono alla base di tutti gli accordi e le offerte. Vengono rese note attraverso la distribuzione o l’accettazione della merce. Condizioni eventualmente modificate dal cliente, che non vengono riconosciute in forma scritta, non sono per noi vincolanti, anche qualora ciò non venga esplicitamente ribadito.
Le indicazioni dei prospetti, i brevi resoconti sulle prestazioni così come l’altro materiale pubblicitario non sono vincolanti se ciò non viene espressamente previsto.
Durante il periodo della consegna ci riserviamo di effettuare modifiche alla forma e ai costrutti riconducibili al miglioramento dei prodotti, ad esempio su richiesta del legislatore, sempre che l’oggetto della fornitura non subisca cambiamenti sostanziali e le modifiche siano ragionevoli per il Cliente.

2. Fornitura, tempi di consegna e ritardi nelle forniture
Il termine di consegna della merce decorre dal giorno della data di conferma dell’incarico e resta tale se fino alla fine del termine di consegna la merce ha lasciato il deposito merci oppure se durante il periodo di possibile spedizione è stata approvata la giacenza della merce. Il termine di consegna è mantenuto se fino al decorso di quest’ultimo è stato comunicata la possibilità di spedizione basata sulla merce in giacenza. Forniture parziali sono consentite entro i tempi di consegna stabiliti, nella misura in cui non si diano danni alla utilizzabilità. In caso di consegna anticipata non è importante il termine precedentemente pattuito ma quello effettivo. Il termine di consegna si protrae adeguatamente -anche in caso di dilazione nella consegna- in situazioni di ostacoli e di impedimenti non previsti, anche nel caso in cui noi avessimo gestito la situazione con la diligenza necessaria –indifferentemente se accaduti a noi o ai nostri fornitori- ad esempio: problemi aziendali, interventi di autorità, difficoltà nell’erogazione di energia, dilazioni nella fornitura delle materie prime e nella costruzione. La stessa situazione vale anche in caso di sciopero e serrata. Noi dobbiamo comunicare inderogabilmente questi ostacoli alla clientela. Se il cliente è in ritardo nel pagamento di una caparra o di una rata di pagamento, decade il nostro obbligo di consegna. Un termine di consegna concordato si prolunga in modo conforme. In caso di variazioni del contratto, che possono influenzare i termini di consegna, il termine stesso si prolunga in maniera adeguata, a meno che non siano stati presi altri accordi in tal senso. In caso di superamento colposo di un termine di consegna stabilito, si decide per un nuovo termine di consegna solamente dopo aver stabilito l’entità del ritardo. Nel caso in cui invece il contenuto del contratto sia la spedizione, l’esecuzione oppure la riparazione di software, vale una dilazione concordata tra le due parti, sempre che questa comprenda un termine minimo di sei settimane. Dopo il decorso senza successo della dilazione il cliente ha il diritto di recedere dal contratto, previa comunicazione scritta, o in caso di colpa o grave negligenza ha diritto di pretendere un rimborso danni a causa di inadempienza. Il diritto alla consegna in questo caso è del tutto escluso.

3. Prezzi
Le modifiche dei prezzi sono ammesse se tra il perfezionamento del contratto e la data di consegna della merce su cui le parti si sono accordate passa un intervallo di tempo superiore ai quattro mesi. Se a consegna avvenuta aumentano gli stipendi, i costi dei materiali o i prezzi di mercato, allora abbiamo il diritto di aumentare anche noi il prezzo concordato a seconda delle oscillazioni del mercato stesso. Il cliente ha il diritto di recedere solo nel caso in cui l’aumento dei prezzi tra l’ordinazione e la fornitura supera il costo della vita generale.

4. Pagamenti
Il prezzo di acquisto previsto e il pagamento per le prestazioni accessorie sono da saldare alla consegna della merce fornita.
  La fornitura avviene inoltre per per bonifico bancario oppure per pagamento con carta di credito (solo online).Nel caso di fornitura per contrassegno è previsto un tot per le spese fisse.

5. Cessione del rischio, spedizione e merce
La merce è assicurata da noi contro i danni. Per le spedizioni vengono calcolate e fatturate al cliente i costi di spedizioni effettivi.
Se il cliente dichiara di non voler accettare la merce, il rischio di casuali deterioramenti o danneggiamenti cadono sul cliente stesso dal momento della mancata accettazione.

6. Accettazione e ritardo nell’accettazione
Se il cliente non accetta una fornitura entro quattordici giorni, possiamo concedergli mediante comunicazione scritta un’ulteriore dilazione di dieci giorni; scaduto detto termine non accettiamo più la merce di ritorno. A seguito del fallimento della dilazione abbiamo il diritto, attraverso comunicazione scritta, di recedere dal contratto di compravendita o di pretendere il risarcimento danni per inadempienza. Nel caso in cui si richieda un risarcimento per i danni, questo è da quantificare nella misura del 15% della somma pattuita per la mancata fornitura o prestazione, sempre che noi non dimostriamo un danno superiore o il cliente uno inferiore. Stabilire una dilazione non è necessario se il cliente dice di non voler accettare l’oggetto del contratto seriamente e definitivamente oppure se non è in grado entro questo termine di pagare il prezzo.

7. Riserve di proprietà
Noi ci riserviamo la proprietà della merce fino a pagamento avvenuto.
Se il cliente si comporta in modo non conveniente, soprattutto se è in ritardo con il pagamento, abbiamo il diritto dopo averlo sollecitato di riprenderci la merce e il cliente è obbligato alla restituzione. L’esercizio del diritto di riserva di proprietà così come il pignoramento della merce spedita non valgono come recesso al contratto fin quando ciò che è stabilito dalla legge creditizia dei consumatori non trova applicazione, oppure se questo non viene stabilito per iscritto da noi. Il cliente non può né pignorare né sequestrare.
In caso di sequestro e di pignoramento o di altre eventuali liberatorie da parte di terzi, il cliente ha l’obbligo di darne immediata comunicazione e metterci a disposizione tutte le informazioni e i documenti, che sono necessari alla salvaguardia dei nostri diritti. Gli ufficiali giudiziari e anche i terzi devono essere informati sulle nostre proprietà.

8. Garanzia
Noi ci assumiamo come segue la responsabilità per qualsiasi mancanza della merce di fornitura: durante un lasso di tempo di sei mesi dopo l’assunzione della merce di fornitura il cliente ha il diritto di annullamento degli errori (rettifica). Se noi non possiamo annullare gli errori intercorsi sotto il nostro obbligo di garanzia oppure se non sono pretendibili dal cliente ulteriori tentativi di rettifica, allora il cliente può pretendere al posto della rettifica una trasformazione (recessione contrattuale) oppure una diminuzione (riduzione del compenso).
Naturalmente la garanzia è esclusa in ogni caso.
In conformità agli ulteriori diritti e doveri siamo garanti solo nei casi di colpa e grave negligenza. Negli altri casi la responsabilità è esclusa.
Nella misura in cui per rettifica o sostituzione la merce spedita ci viene restituita, i costi di trasporto sono a carico dell’utilizzatore.
Nel caso di errore di rettifica o sostituzione l’utilizzatore ha il diritto di cambiamento e di diminuzione. Per forniture sostitutive e per lavori successivi siamo responsabili nella stessa misura in cui lo eravamo per l’originaria merce fornita. Per forniture sostitutive il termine di garanzia inizia a decorrere ex novo.
Nella misura in cui i prodotti usati rientrano nel contenuto contrattuale, qualsiasi garanzia di questo genere è da escludersi.

9. Obbligo di controllo e di riprovazione
Il cliente deve controllare i prodotti con la documentazione allegata entro otto giorni dalla consegna della merce. Mancanze, che vengono constatate in quest’occasione o che sono quindi constatabili, devono essere immediatamente segnalate. La riprovazione della mancanza deve essere descritta in modo dettagliato. Mancanze che non sono constatabili nell’ordinario controllo, devono essere comunicate entro otto giorni lavorativi.

10. Responsabilità
Per i danni causati da vizi e da mancanza della qualità della merce prevista siamo interamente responsabili. Nei restanti casi siamo responsabili illimitatamente solo per colpa e negligenza grave dei nostri legali rappresentanti e funzionari. Per le colpe di altri collaboratori noi siamo responsabili solo nella misura della responsabilità per incapacità iniziale secondo quanto precedentemente stabilito. Per negligenza lieve siamo responsabili nella misura in cui non viene rispettato un obbligo, il cui contenuto è di particolare importanza per il raggiungimento dello scopo contrattuale (obbligo primario). Nella violazione di un obbligo primario la responsabilità limitata è un caso da inserirsi tra le incapacità iniziali. Le norme precedenti valgono anche per i nostri collaboratori.
La responsabilità prevista dalle leggi sulla responsabilità dei prodotti rimane invariata.

11. Divieto di cessione
Senza il nostro consenso scritto i diritti derivanti dai contratti perfezionati con noi non possono essere ceduti a terzi.

12. Protezione dei dati
Il cliente viene avvisato al proposito che noi salviamo i dati personali, necessari per l’esplicazione dell’incarico e dei rapporti negoziali, in „linguaggio macchina“ e li lavoriamo meccanicamente per gli usi e le destinazioni che il contratto prevede. Noi garantiamo la riservatezza nel trattamento dei dati trattati.

13. Conflitto con altre condizioni commerciali
Nella misura in cui il cliente utilizza le condizioni commerciali generali, il contratto viene stipulato anche senza espresso accordo tra le parti sull’accettazione delle condizioni commerciali generali. Fino a quando le varie condizioni commerciali generali sono uguali, valgono come secondo pattuizione. Al posto di norme contraddittorie entrano in vigore le norme del diritto dispositivo. La stessa cosa vale nel caso in cui le condizioni commerciali della clientela contengano regole che non sono contenute nell’ambito di queste condizioni commerciali. Se invece le condizioni commerciali presenti non sono contenute nelle condizioni commerciali del cliente, allora valgono le presenti condizioni commerciali.

14. Forma scritta
Tutti gli accordi che prevedono un cambiamento, un completamento e una concretizzazione di queste condizioni contrattuali, così come particolari garanzie o accordi sono da specificare per iscritto. Se vengono dichiarati da nostri rappresentanti o collaboratori diventano vincolanti solo se da noi confermati in forma scritta.

15. Clausola di nullità
La nullità di una delle singole disposizioni del contratto perfezionato con la clientela non coinvolge l’efficacia delle restanti disposizioni.

16. Diritto di scelta
Le parti si accordano alla luce di tutti i rapporti giuridici derivanti da questa relazione contrattuale di applicare il diritto vigente del Liechtenstein con esclusione del CISG, anche se il cliente ha la sede aziendale all’estero.

17. Luogo di adempimento e tribunale competente
Il luogo di adempimento per tutti i doveri derivanti dal rapporto contrattuale è la nostra sede. In relazione ad ogni controversia derivante dal rapporto contrattuale, qualora il cliente sia una persona giuridica di diritto privato, una persona giuridica di diritto pubblico oppure un patrimonio speciale pubblico e privato, la denuncia deve essere rivolta al tribunale competente nel territorio dove si trova la nostra sede principale. Noi abbiamo anche il diritto di esporre denuncia alla sede principale del cliente.

18. Rinvio al comma della legge sulla distanza
Voi ordinate senza rischio attraverso il diritto di restituzione a norma del comma della legge sulla distanza. Entro quattordici giorni dal ricevimento al cliente la merce può essere restituita senza dichiararne i motivi. I costi della restituzione sono a carico del cliente. Noi comunichiamo inoltre che non accettiamo nessuna merce spedita senza affrancatura. In ogni caso la merce deve essere in uno stato ineccepibile e in confezione integra.

Indirizzo utile per ritornare la merce per la Svizzera e Liechtenstein:
Tepperwein Collection AG
Industriering 7
LI-9491 Ruggell

Indirizzo utile per ritornare la merce per l'Austria:
TC International s.r.o.
POSTLAGERND
Post AG Filiale Kittsee
Hauptplatz 11
2421 Kittsee


Indirizzo utile per ritornare la merce per la Germania:
TC International s.r.o.
c/o Gerlinde Maier
Schloß Kirchberg Haus 6
88090 Immenstaad


Indirizzo utile per ritornare la merce l’Italia:
TC International s.r.o.
Stárá Vajnorská 11
SK-83104 Bratislava

 

  • 19. Condizioni di storno per i biglietti d'ingresso dei seminari
    Fino a 14 giorno prima dell' inizio del seminario calcoliamo una tassa pari al 10% del valore del biglietto d'ingresso. Dopo deve esser pagato l'importo intero.

     

  • Indietro

    Bentornato!

    Indirizzo eMail:
    Password:
    Ha dimendicato la Password?

    Programma Partner

    Abbonamento Newsletter'

    Indirizzo eMail:

    Bestseller

    01. Royal Plus

    38,50 EUR
    incl. UST escl.

    02. Hair & Body Shampoo - rosmarino

    19,80 EUR
    incl. UST escl.

    03. Royal Plus sugar free

    39,90 EUR
    incl. UST escl.

    04. Bagno Ioni-Vitali - rosmarino

    28,50 EUR
    incl. UST escl.

    Gruppi clienti

    Gruppo cliente:
    LEi non ha l'autorizzazione per vedere i prezzi, crei un conto cliente.

    Parse Time: 0.154s